14/12/2017
Nuovo bollo auto

Dopo il calo dei prezzi delle assicurazioni annunciato pochi mesi fa, si fa strada l'ipotesi del bollo progressivo. La proposta era stata avanzata già a giugno e adesso è allo studio del ministero dello Sviluppo Economico di Carlo Calenda. L'idea del bollo auto progressivo è la conseguenza dell'inserimento dei nuovi indicatori di "Benessere Equo Sostenibile", nell'ultima legge finanziaria, che porterebbero alla creazione di una nuova fiscalità automobilistica. Un bollo auto progressivo, più caro per le macchine che inquinano di più. È questa l'ipotesi già proposta a giugno dal Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e che ora è sul tavolo della Commissione ambiente del Senato. L'idea è quella di calcolare il costo del bollo in base al tasso di inquinamento del veicolo e non più in base alla potenza del motore. Più l'auto inquina, quindi, più la tassa sul bollo sarà elevata. Ad essere penalizzate saranno dunque le auto di categoria Euro 3, altamente inquinanti.

"Questa ipotesi - spiega all'AdnKronos Laura Puppato, senatrice Pd e componente della Commissione ambiente del Senato - rientra in una prima fase di avvio di un tipo di valutazione economica basata non sono sul PIL, ma anche sulla sostenibilità e sulla giustizia ambientale. Il 2017 è stato il primo anno in cui alcuni indicatori del Benessere Equo e Sostenibile sono entrati nella manovra finanziaria". Un approccio che la senatrice definisce "rivoluzionario". L'iniziativa rientra dunque nel tentativo di sensibilizzare la società al tema della sostenibilità. "La speranza - conclude la senatrice Puppato - è che questa iniziativa possa essere inserita nella Legge di Bilancio 2018". Se così fosse, la novità verrebbe adottata già il prossimo

FONTE: http://www.adnkronos.com/soldi/economia/2017/09/04/bollo-auto-arrivo-stangata_NbzTB24x1xz95ESuyZDmYM.html

ULTIME NOTIZIE
14/12/2017
Il Super Telelaser è un mezzo tecnologico all’avanguardia che consentirà controlli più precisi, accurati e di conseguenza anche meno contestualizzabili.
14/12/2017
L'idea è quella di calcolare il costo del bollo in base al tasso di inquinamento del veicolo e non più in base alla potenza del motore.
13/11/2017
Tutti i veicoli a motore che nel periodo dal 15 novembre 2017 al 15 aprile 2018 transitano sulle strade del Trentino esterne ai centri abitati devono essere muniti di pneumatici invernali, ovvero devono avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio.
10/10/2017
Vietato fumare in auto: dal 2 febbraio 2016 è legge. Il ddl presentato al Senato l’anno scorso ha trovato la sua strada e si allinea alla direttiva 2014/40/UE sui prodotti del tabacco. Bisogna specificare subito una cosa: il fumo è vietato solo in presenza di minori e donne in gravidanza. La multa? Può arrivare fino a 500 euro.
10/10/2017
Un argomento importante e a volte trascurato per il costo di sostituzione. Oggi è possibile rigenerare il FAP con una spesa decisamente contenuta garantendo funzionalità del veicolo e attenzione all’ambiente.